Recensioni

http://loudandproud.it/koza-noztra-sancta-delicta-atto-ii/

Se mai Roberta Petrelluzzi di ‘Un Giorno In Pretura’ o Franca Leosini di ‘Storie Maledette’ decidessero un giorno di ascoltare rock, probabilmente non ci sarebbe gruppo migliore per incominciare che con i Koza Noztra. Unici nel loro genere, sono portavoce di atmosfere, immaginario e tematiche in bilico tra il poliziottesco anni 70, un processo in diretta e un documentario sulle BR.

(continua a leggere...)

https://www.truemetal.it/recensioni/sancta-delicta-atto-ii

“Sancta Delicta – Atto II” è la seconda parte del penultimo disco dei Koza Noztra. La band pare infatti aver programmato la fine, della propria carriera così come della società bieca e marcia dove ci muoviamo come marionette fintamente inconsapevoli, o dalle menti troppo intossicate per guardare a capire cosa succede a un palmo dai loro nasi.

(continua a leggere...)

http://giornalemetal.blogspot.com/2019/11/koza-noztra-sancta-delicta-atto-ii.html

Distopia! Futuro negativo oltre ogni immaginazione. Oligarchia occulta. Dominio con la forza, esercitata tramite pedine sacrificabili. Perdita anche della sola coscienza delle libertà individuali. Estinzione di massa. Inesorabile regressione morale dell'individuo. Perdita dei valori umani. Collasso della civiltà. Credevamo forse che l'unico modo per rappresentare gli ultimi giorni della razza umana fosse nella letteratura di Orwell, nell'Apocalisse di Giovanni, letta come opera astratta dalla realtà? Se è così... non siamo tanto bravi a leggere i segni, che inequivocabili ci circondano lungo tutto il nostro vivere quotidiano. I Koza Noztra, invece? Loro, quei segni paiono averli già afferrati, metabolizzati ed interpretati da Illo Tempore.

(continua a leggere...)

http://www.metalhead.it/?p=180509

Italia trema, i Koza Noztra sono tornati! Il Diacono e gli altri, cioè L’Annunciatrice, Recupero Crediti, i due chitarristi con Il Diacono, Calibro 9, basso, e Il Trafficante, batteria, L’Onorevole, voce con Le Vestali ai cori, mettono sul tavolo una nuova istantanea, un dossier del nostro paese.

(continua a leggere...)

http://www.rockgarage.it/?p=84504

Tornano i Koza Noztra seguendo la loro volontà di compiere il progetto musicale scritto fin dal lontano 2008 e che con questo Sancta Delicta Atto I si avvicina alla chiusura del progetto. Sì perché i ragazzi ci avevano spiegato tutto in una passata intervista (disponibile a questa pagina), così il secondo atto si lega in maniera indissolubile alle tematiche già affrontate dalla band in passato...

(continua a leggere...)